Da oggi ha inizio una nuova rubrica che parlerà delle esperienze degli host nelle proprie strutture ricettive, di tutto ciò che ruota intorno al loro lavoro e di come esso si sia evoluto nel tempo. Abbiamo deciso di mantenere la tradizione e, quindi, anche questa rubrica verrà aperta dalla nostra Luana! Ne approfittiamo per ringraziarla ancora per la sua pazienza infinita e per augurarle un grosso “in bocca al lupo” per tutto. Bene, iniziamo subito! :D

Come ti chiami?

Luana Montesiluana case vacanza esperienza

Che tipo di strutture hai?

Ho un B&B a Corinaldo mentre mia mamma ne ha uno a Senigallia. Le nostre sono piccole strutture familiari nel vero senso della parola, ed entrambe sono di tipo “non imprenditoriale”.

 

Come si chiamano? Come hai scelto il nome?

Con il B&B di Senigallia abbiamo avuto invece ampia libertà di scelta e, dopo averci pensato a lungo, abbiamo deciso di chiamarlo “Casa fuori casa”. D’altra parte l’obiettivo della nostra famiglia era proprio quello di far sentire gli ospiti “come a casa” quindi non avremmo potuto trovare un nome migliore di questo!! :D

 

Se dovessi descrivere la tua struttura con 3 parole… quali sarebbero?

Ricercate, personalizzate, funzionali.

 

Da quanto tempo fai questo lavoro?

Da tantissimo tempo! :D La struttura di Senigallia è stata aperta nel 2006 da mio padre su mio suggerimento, mentre quella di Corinaldo nel 2010… a volte mi sembra una vita mentre altre pochi giorni ma una cosa è certa: amo con tutto il cuore quello che faccio e, spesso, riesco a trarne davvero una gran soddisfazione!
Sai che, all’inizio, lavoravo anche all’università di Macerata? (Mi regala un sorriso a 32 denti quando vede la mia faccia esterrefatta) Si, si! Per parecchio tempo sono stata in facoltà, prima come dottoranda e successivamente come docente a contratto ma alla fine, nel 2013, ho deciso di lasciar perdere così da poter avere più tempo da dedicare agli ospiti. Penso però che questo mio percorso mi abbia aiutata come host perché, oltre ad aver imparato ben 4 lingue (vedendo la mia espressione ride di nuovo) mi ha anche permesso di ampliare notevolmente gli orizzonti.

 

Perché hai iniziato?

In realtà è facile rispondere a questa domanda: ho iniziato perché viaggiare è una delle mie più grandi passioni e già prima di aprire la struttura di Senigallia avevo viaggiato tantissimo. bb casa vacanza relaxOgni volta che partivo vivevo esperienze fantastiche ma, un giorno, mi sono accorta di non aver mai trovato la struttura perfetta per me. Così mi sono messa a pensare ad una cosa: avevo a disposizione una quantità di informazioni davvero elevata su cosa fare e non fare come proprietario di una struttura ricettiva. Ogni viaggio (e quindi ogni struttura visitata) mi aveva fornito una lunga lista di cose belle e brutte che avevo notato e, quindi, perché non usarla per aprire un posto tutto mio? Si, devo ammettere di aver iniziato questo “lavoro” perché volevo dar vita alla casa ideale per un viaggiatore, quella casa che io non ho mai trovato e i miei hanno accettato con entusiasmo questa sfida. 
Per i miei B&B ho quindi preso in considerazione tanti aspetti diversi: la progettualità, la logistica e tutto ciò che può facilitare la vita di un viaggiatore (anche piccoli accorgimenti come mettere uno specchio a figura intera per permettere alle persone di prepararsi al meglio per uscire).
La vuoi sapere una cosa? Gli ospiti hanno avuto un ruolo fondamentale! Vedi, io tengo sotto controllo tutte le recensioni che mi fanno e ne prendo spunto per migliorarmi sempre di più. Probabilmente ti sei chiesta perché ti abbia parlato dello specchio a figura intera… beh perché un giorno un ospite mi ha lasciato una recensione positiva con una sola nota negativa: mancava uno specchio a figura intera. Inizialmente mi sono chiesta: “ma come, ha trovato tutto perfetto e si lamenta per lo specchio?” ma poi sono tornata in me e mi sono detta che nessun’altra persona avrebbe dovuto patire questa mancanza! Quindi sono uscita da casa e ho comprato lo specchio a figura intera. Pian piano, basandomi sulle mie esperienze di viaggio e leggendo le recensioni online (sulle mie strutture e su quelle di altri host), ho migliorato i miei B&B sempre di più.

 

Fai tutto da sola?

Assolutamente si. La normativa di riferimento per i B&B di natura “non imprenditoriale” è molto chiara in proposito. Non posso avvalermi dell’aiuto di nessuno, neanche per le pulizie! Quindi faccio tutto io… posso affermare senza ombra di dubbio di essere una persona estremamente multitasking!! (scoppia in una bellissima risata). luana esperienza host

Comunque, tornando a noi, devo dire che con il tempo ho imparato ad organizzarmi bene e ho strutturato un’offerta che posso rendere fruibile da sola in collaborazione con mia mamma. Ho pianificato tutte le cose che devo fare e i relativi tempi per farle così, alla fine, riesco ad essere autonoma e a sistemare tutto al meglio. Devo dire che, pur essendo molto faticoso come lavoro, l’esser sola mi da un vantaggio enorme: posso assicurarmi che sia tutto assolutamente perfetto.

 

Se dovessi descrivere il tuo lavoro con 3 parole… quali sarebbero?

Ricerca, servizio, empatia

 

Quali sono gli aspetti di questo lavoro che ti piacciono di più e perché?

Aspetta che ci penso un attimo… credo che la parte che assolutamente preferisco è quella di ricerca! Vedi io sono fermamente convinta che le persone che decidono di tornare nei miei B&B non lo facciano solo per le strutture (benché ci sia stato un grande studio per renderle come sono) ma anche per me. Durante il soggiorno dei miei ospiti non cerco solo di risolvergli ogni minimo problema ma cerco anche, se me lo chiedono, di creare un itinerario di viaggio perfetto per loro (leggi articolo su come preparare un itinerario di viaggio per i tuoi ospiti). Quando mi chiedono cosa possono visitare non mi limito mai ai principali monumenti e musei che tutti conoscono ma mi fermo a parlare con loro per capire quali siano i loro interessi così da consigliargli delle esperienze basate sulle loro passioni. Inoltre, se ho qualche dubbio, faccio un giro di chiamate così da potergli anche indicare la strada migliore per arrivarci, i mezzi da prendere, gli orari di apertura, ecc.
Se vuoi ti faccio un esempio pratico! :D
A capodanno ho ospitato una coppia (di circa ottant’anni) molto distinta e amante della cultura. L’ultimo giorno marito e moglie si sono avvicinati per farmi i complimenti e ringraziarmi prima di andare via. Ci siamo così fermati a fare quattro chiacchiere e, parlando di come si fossero trovati e di cosa avessero visto fino a quel momento, mi hanno detto di voler approfittare del bel tempo per avvicinarsi al mare e che, quindi, stavano pensando di visitare Fano. Gli ho chiesto di darmi 10 minuti di tempo perché, orari permettendo, volevo proporgli un giro diverso. Li ho visti un po’ perplessi ma hanno acconsentito ad aspettare qualche minuto. Ho alzato il telefono e ho chiamato un’amica (che fa la guida turistica) per chiederle gli orari di apertura della chiesa di Santa Maria di Portonovo. Era aperta!
Sono tornata dalla coppia con un sorriso a 32 denti e ho iniziato a spiegare la mia proposta. Ho detto loro che, alle pendici del Monte Conero, immersa nello splendido panorama della Riviera del Conero, sorge la chiesa di Santa Maria di Portonovo. La chiesa, prezioso esempio dell’architettura romanica nelle Marche, è affacciata sul mare pur essendo al tempo stesso immersa nel verde. Dopo questa spiegazione gli ho mostrato alcune fotografie e, che dire, erano entusiasti!

La vuoi sapere una cosa davvero buffa? Qualche giorno dopo ho acceso la tv e ho visto la chiesa di Santa Maria di Portonovo in tv! Hanno fatto uno speciale sul programma di Rai 1 “Meraviglie” … incredibile, non è vero? Quando l'ho vista in televisione mi sono sentita davvero orgogliosa, con soli 10 minuti di ricerche sono riuscita a far conoscere le bellezze nascoste della mia regione.

 

Cosa consigli a chi vuole iniziare a fare questo lavoro?

Anche questa domanda è semplice: gli consiglio di non iniziare questo lavoro pensando solo all'aspetto economico! Per essere un buon host devi avere passione, senso del servizio, essere curioso e aperto nei confronti di persone con culture anche molto diverse dalla nostra. Devi amare viaggiare e devi guardare con occhio critico tutto ciò che ti accade perché solo così potrai sempre migliorarti. Se pensi di fare qualche sacrificio per aprire la tua struttura e poi “vivere di rendita”, beh stai sbagliando alla grande perché sarà sempre necessario fare delle migliorie e proporre cose nuove… e per fortuna! Altrimenti sarebbe tutto troppo noioso, non trovi? :D

 

 

La prima parte dell'intervista finisce qui ma continua a seguire il blog per scoprire altre cose sull'esperienza di Luana e su tutto ciò che ruota intorno al mondo dell'accoglienza! :)

Siamo sempre alla ricerca di nuovi volti e storie! Se hai una casa vacanza, un B&B, un affittacamere, un agriturismo o una qualunque struttura ricettiva e vorresti parlarci della tua esperienza, puoi contattarci all’indirizzo info@avaiweb.com o al numero di telefono  (+39) 351 850 7997. Ti aspettiamo! :D

Ti avvisiamo noi quando c'è un nuovo articolo da leggere, iscriviti subito alla newsletter!

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Risorse e Crediti

Designed by Freepik

Riprenditi il tuo tempo,
lascia lavorare il sito web per te!

Sei a pochi click dal #supersitoweb!

  • Demo sito senza limitazioni
  • Demo AvaiBook® inclusa
  • Foto e testi scelti da te
  • Prima valuti, poi acquisti
  • Subito pronto per essere online
  • Nessun obbligo di acquisto!

Come funziona

Richiedi GRATUITAMENTE e SENZA NESSUN OBBLIGO di acquisto una versione completa del tuo sito web realmente funzionante, incluso il booking engine per la prenotazione online! La demo sarà pronta in poco tempo e avrai 10 giorni di tempo per valutare e decidere se pubblicarla online!

Tempo stimato per richiedere la demo

Solo 1 minuto

Compila il form seguente, ci serve solo qualche info iniziale, al resto pensiamo noi.

Vai di fretta? Contattaci ora!

Lun - Ven - 9.30 - 13.00 e 15:00-18:30